Giorno della montagna 

Se per noi quella di san Lorenzo è la notte delle stelle cadenti e dei desideri, per i giapponesi l’11 agosto è Yama no Hi, il Giorno della Montagna.
Il Paese del Sol Levante ha formalizzato la ricorrenza – la sedicesima del calendario nipponico – con una legge del 2014, entrata in vigore quest’anno. Un giorno in più di vacanza per tutti, anche per la Borsa, che rimarrà chiusa.
La cerimonia di inaugurazione si terrà oggi a Kamikochi, nella prefettura di Nagano, zona prevalentemente montuosa: qui si trovano, infatti, 15 delle 23 cime dell’arcipelago giapponese superiori ai 3000 metri. Nagano è anche il punto di partenza per molti escursionisti, circa 8,5 milioni, e una città impegnata nella promozione dell’educazione ambientale, con iniziative come “Make Kamikochi Beautiful”.
Lo scopo è quello di avvicinare le persone alle montagne e permettere loro di apprezzarne i benefici, nonché sensibilizzare la gente su temi molto importanti come la protezione dell’ambiente e della biodiversità e la sicurezza in montagna. La prefettura di Nangano richiede agli escursionisti di comunicare i loro percorsi, se sono a rischio, e risale al 2005 la web-community Yamareco, che riunisce gli appassionati di trekking.
È la prima volta che una festa nazionale viene dedicata alle montagne, che costituiscono il 70% del territorio giapponese e sono considerate sacre dalla religione shintoista. Prima di Yama no Hi era stata istituita Umi no Hi, il Giorno del Mare, che si tiene il terzo lunedì di luglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...